Accertamento delle Sicurezza Post Sicurezza (Utenti)

ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA (Delibera 40/04 A.E.E.G.)
Adozione del Regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza e gas (Delibera n. 40/04 e succ. modificazioni)

Sicurezza degli impianti a gas
Dal 1° luglio 2005 (Titolo II – impianti di utenza nuovi) cambiano le modalità per l'attivazione della fornitura di gas nei nuovi impianti, con la sola esclusione degli impianti destinati unicamente a cicli produttivi industriali o artigianali.

La delibera n. 40/04 dell'Autorità per l'Energia Elettrica e del Gas pone in carico al Distributore l'obbligo di effettuare accertamenti documentali su tutti gli impianti e stabilisce nuove regole per effettuare i controlli della sicurezza degli impianti di utenza a gas, alimentati da una rete di distribuzione al fine di verificare che l'impianto di utenza a gas sia stato eseguito nel rispetto della regola dell'arte (art. 6 del decreto 37/08).

Il regolamento istituito ha un impatto non indifferente sul ruolo e la responsabilità del cliente che deve essere al corrente di quali modelli e/o documenti devono essere rilasciati e/o compilati dall'installatore e del cliente stesso, in relazione agli interventi operati sull'impianto di utenza e sia alle correlate esigenze rispetto al servizio gas metano.

PROCEDURE PER L'ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA
La presente procedura si applica agli impianti di utenza alimentati a gas metano per mezzo di reti con esclusione di quelli destinati a servire cicli produttivi industriali e/o artigianali.

Lo scopo è quello di effettuare l'attivazione della fornitura di gas agli impianti ritenuti idonei alla salvaguardia della sicurezza fisica delle persone e delle cose, secondo le modalità stabilite dall'A.E.E.G..

L'accertamento “documentale” avviene, esclusivamente, mediante l'esame della documentazione presentata dal cliente finale utilizzando gli appositi modelli in relazione alla tipologia d'impianto d'attivare.

Con “impianto d'utenza” l'Autorità per l'Energia Elettrica e del Gas intende: “il complesso costituito dall'insieme delle tubazioni e dei loro accessori dal punto di vista del gas agli apparecchi utilizzatori, questi esclusi, dall'installazione e dai collegamenti dei medesimi, dalle predisposizioni edili e/o meccaniche per la ventilazione del locale deve essere installato l'apparecchio, dalle predisposizioni edili e/o meccaniche per lo scarico all'esterno dei prodotti della combustione”.

Richieste di attivazione pervenute successivamente al 01 aprile 2007
Con decorrenza 01aprile 2007, per ogni richiesta di nuovo allaccio di un impianto di utenza nuovo, il cliente finale dovrà far pervenire ad AMGAS S.p.A. Foggia
•  ALLEGATO H : da compilarsi a cura del cliente finale
•  ALLEGATO I : da compilarsi a cura dell'installatore corredato da una copia del certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali dell'installatore o in alternativa copia della misura camerale riportante le stesse informazioni.

Nel caso in cui AMGAS S.p.A. Foggia riceva la documentazione di cui sopra sprovvista degli allegati tecnici obbligatori ed entro e non oltre i 30 giorni lavorativi successivi non abbia ricevuto la documentazione completa

•  classifica l'accertamento come “impedito” ;
•  attiva la fornitura;
•  comunica per iscritto al Comune di Foggia i dati identificativi dell'impianto d'utenza, indicando altresì gli estremi dell'installatore interessato e richiamando la facoltà del Comune di richiedere i contributi ai sensi dell'art. 14 Delibera A.E.E.G. 40/04;
•  comunica per iscritto al cliente finale interessato che l'accertamento del suo impianto è stato impedito per mancato ricevimento della documentazione entro i termini previsti e che pertanto AMGAS S.p.A. Foggia ha provveduto ad informare il Comune che potrà effettuare una verifica diretta sul suo impianto con un costo a suo carico di 60,00 (sessanta) euro;
•  comunica al venditore interessato, anche per via informatica quanto di cui al precedente lettera d).

Chiarimenti in merito alla mancata attivazione
Una volta effettuato con esito positivo l'accertamento documentale se al momento dell'attivazione si riscontra la mancata tenuta dell'impianto di utenza allora viene sospesa l'erogazione. Per la successiva riattivazione un installatore abilitato dovrà rimuovere le cause della mancata tenuta dell'impianto, compilare e sottoscrivere l' ALLEGATO E e, quindi, presentarlo presso AMGAS S.p.A. Foggia.

L'ingresso in vigore del Decreto n. 37/08 prevede l'obbligo di invio al distributore, da parte del committente, della dichiarazione di conformità entro 30 gg. successivi alla data di allacciamento della fornitura pena la sospensione della stessa da parte del distributore.

Attivazione della fornitura in assenza della documentazione redatta da installatore abilitato

Nel caso in cui il cliente non è in grado di fornire la documentazione tecnica dovrà far pervenire ad AMGAS S.p.A Foggia:

•  CONFERMA DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA (art. 16.7, delib. 40/04);
•  ATTESTAZIONE DI RISPONDENZA DELL'IMPANTO AI CRITERI ESSENZIALI DI SICUREZZA

L'ingresso in vigore del Decreto n. 37/08 prevede, per il caso appena specificato, l'obbligo di invio al distributore, da parte del committente, entro 30 gg. successivi alla data di allacciamento della fornitura pena la sospensione della stessa da parte del distributore, della ATTESTAZIONE DI ESECUZIONE PROVE FUNZIONALITA' e SICUREZZA resa da un professionista iscritto all'albo professionale per le specifiche tecniche richieste, che ha esercitato la professione per almeno 5 anni.

COPERTURA DEI COSTI PER LE ATTIVITA' DI ACCERTAMENTO
Come previsto dalla Delibera A.E.E.G. n. 40/04(art. 8) per le attività di accertamento è previsto l'addebito di un importo pari a:

•  € 40,00+IVA per impianti di potenza termica complessiva fino a 34,8 kw
•  € 50,00+IVA per impianti di portata termica complessiva superiore a 34,8 kw ed inferiore a 116,00 kw
•  € 60,00+IVA per impianti con portata termica complessiva superiore a 116,0 kw.

Gli importi di cui sopra sono addebitati direttamente dal venditore che a sua volta addebiterà un costo analogo al cliente

ESITO DELL'ACCERTAMENTO
L'attivazione della fornitura, come già detto, è subordinata all'esito positivo dell'accertamento.

L'esito è positivo quando la documentazione esaminata risulta conforme a quanto previsto dalla normativa vigente.

Con l'esito positivo l'attivazione viene effettuata con i seguenti tempi:

•  entro 10 gg. lavorativi per le utenze con gruppo di misura inferiore o uguale alla classe G 25;
•  entro 15 gg. lavorativi per le utenze con gruppo di misura maggiore o uguale alla classe G 40.

Si ricorda che ad attivazione avvenuta il cliente, comunque, non può utilizzare l'impianto finché l'installatore idraulico non avrà eseguito le necessarie prove di sicurezza e funzionalità.

Attivazione di impianti d'utenza chiusi a seguito dispersione gas
Nel caso di attivazione di impianti d'utenza in servizio per i quali è stata sospesa la fornitura per dispersione gas su impianto d'utenza il cliente finale dovrà fornire, all'atto della riattivazione, l' ALLEGATO E compilato nella sezione pertinente e sottoscritto da un installatore abilitato.

Attivazione di impianti d'utenza chiusi a seguito di richiesta delle autorità competenti
Qualora AMGAS S.p.A. abbia sospeso la fornitura del gas ad un impianto d'utenza in servizio a seguito di richiesta delle autorità competenti, l'impianto d'utenza potrà essere riattivato solamente dietro disposizione di chi ne ha richiesto la sospensione.

ALLEGATI OBBLIGATORI

•  ALLEGATO G
Prospetto informativo fornito dal Venditore al Cliente Finale, all’atto della richiesta di attivazione della fornitura.

•  ALLEGATO F
Prospetto informativo allegato al preventivo di spesa per i lavori di allacciamento richiesti dal Cliente Finale.

•  ALLEGATO H
•  ALLEGATO I

Bacheca News

Assicurazione Clienti Finali

18-12-2014
Assicurazione Clienti Finali

Chiunque usi, anche occasionalmente, gas metano o altro tipo di gas fornito tramite reti di distribuzione urba...

Customer Satisfaction 2017

18-12-2014
Customer Satisfaction 2017

Indagine sulla soddisfazione dei Clienti anno 2017 (images/207_-_AMGAS_-_Customer_Satisfaction_2017_.pdf)

Split Payment

18-12-2014
Split Payment

SPLIT PAYMENT (images/SPLIT_PAYMENT.pdf)

Contatore Elettronico G4

18-12-2014
Contatore Elettronico G4

SMART METERING (Contatore elettronico gas) AMGAS spa è impegnata nell’installazione p...

WHISTLEBLOWING

15-05-2018
WHISTLEBLOWING

Nuova Procedura per la segnalazione di illeciti e irregolarità - WHISTLEBLOWING Si fa presente che nella sezio...

NUMERO VERDE DI PRONTO INTER...

15-05-2018

Il servizio di Pronto Intervento gas, attivo nel comune di Foggia 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno, ...

«
»

certificato

pronto-intervento

Amgas S.p.A.

Amgas S.p.A. - N.Iscr. Reg. Impr. di Foggia e C.F. 02361300714 Capitale Interamente versato € 24.500.000 (socio unico) Partita IVA 02361300714 - R.E.A. di Foggia 168328 PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0881 789111
  0881 789700
Viale Manfredi, 71121 Foggia FG

Rimaniamo in contatto